Web Analytics, conoscere le proprie performance e sfruttarle a proprio favore

web analytics

Dopo aver parlato di come ottimizzare i profitti del proprio sito web, delle strategie di web marketing da adottare e del valore della User Experience, oggi parleremo di un argomento fondamentale per chiunque, singolo o azienda, voglia fare business in ambiente web, ovvero l’analisi dei dati, comunemente detta Web Analytics.

Che cos’è la Web Analytics?
Secondo la definizione che fornisce la Web Analytics Association:

Web Analytics è il processo di misurazione, raccolta, analisi e rendicontazione dei dati provenienti da internet per comprendere ed ottimizzare l’esperienza sul web

Quindi la Web Analytics è un processo che, partendo dalla raccolta dei dati provenienti dal nostro sito web, ci permette di tracciare il “flusso” di comportamento degli utenti, come interagiscono con la piattaforma, per comprenderlo ed ottimizzarlo.

Va da sé che questo aspetto è di primaria importanza nel processo di definizione delle proprie strategie di web marketing.

Questa attività di analisi è supportata da diversi tools specifici che si possono utilizzare,
il più famoso dei quali è Google Analytics, piattaforma completamente gratuita e dalle grandi potenzialità.
Tramite questo tool possiamo conoscere da dove provengono i nostri visitatori, che lingua parlano, il numero di pagine visualizzate, quanti utenti visitano per la prima volta il nostro sito e quanti ritornano a consultarlo, da che dispositivo navigano (desktop o mobile) e che percorso effettuano tra le varie pagine per arrivare ad una conversione (un acquisto o un’altra azione rilevante per il nostro business, come l’iscrizione ad una newsletter).

I requisiti minimi per poter utilizzare Google Analytics sono:

  • Avere un account Gmail operativo per effettuare l’iscrizione ad Analytics
  • Effettuare l’accesso ad Analitycs e ottenere il codice di monitoraggio per la raccolta dei dati
  • Avere un sito web online che sia presente sulla rete di ricerca di Google
  • Inserire il codice di monitoraggio all’interno del codice sorgente delle pagine che si vogliono monitorare, questo passaggio richiede alcune capacità tecniche più specifiche e può essere portato a termine grazie all’aiuto del nostro web master di fiducia

Una volta portati a termine questi passaggi possiamo iniziare a monitorare le performance del nostro sito.

I dati provenienti da questa analisi possono raggiungere livelli molto complicati di dettaglio ed è quindi probabile che vi dobbiate avvalere di una figura professionale specializzata per riuscire a prendere decisioni per il vostro business, il cosiddetto Web Analyst.

A livello più basilare potrete iniziare con l’individuare da soli quali sono le pagine preferite dagli utenti, quali sono le meno visitate ed effettuare test e cambiamenti a livello di copywriting e grafica per cercare di migliorare questi risultati.
Altro aspetto importante che vi darà una panoramica delle vostre campagne di web marketing è l’analisi del traffico e dell’acquisizione degli utenti.
Potrete sapere quanti utenti arrivano al vostro sito e tramite quale mezzo lo fanno,
 Social Network, ricerca organica, referrals e campagne PPC o DEM, così da poter meglio misurare l’impatto degli investimenti che avete effettuato in questi canali e calcolare un ritorno sugli stessi.

In sintesi, la Web analytics è un’attività che deve essere inserita nel proprio quotidiano per raggiungere risultati soddisfacenti in una strategia di marketing integrato.
Tramite la comprensione del comportamento degli utenti sarai in grado di fornire le informazioni giuste, nel posto e nel momento più appropriati, con un probabile ritorno in termini di reputazione e di profitti.

Massimo Boraso